IL PROGETTO

Redesigning Activities in a Family Friendly wAy in VitErbo’s workplaces

Il progetto R.A.F.F.A.E.L – Redesigning Activities in a Family Friendly wAy in VitErbo’s workplaces -è un’importante iniziativa volta a promuovere l’innovazione sociale e le politiche per la conciliazione tra lavoro e vita privata nel territorio della Tuscia.

Finanziato nell’ambito del Programma Europeo per l’Occupazione e l’Innovazione sociale (EASI) 2014-2020, e organizzato da un ampio partenariato pubblico-privato, il progetto intende promuovere un modello innovativo basato sull’integrazione di misure di welfare pubblico e aziendale per sviluppare una nuova cultura della flessibilità organizzativa del lavoro in settori determinanti come il turismo e l’industria.

La Provincia di Viterbo, ente capofila del partenariato, ha un ruolo strategico nella governance delle politiche territoriali con l’obiettivo di coinvolgere tutti gli attori (locali, pubblici e privati) per la promozione di strumenti e modelli volti a garantire una work life balance per donne e uomini.

R.A.F.F.A.E.L si articola in 4 macro-azioni:

Coprogettazione locale e negoziazione territoriale

Il progetto promuove l’istituzione di un Tavolo Provinciale Permanente sulla conciliazione vita-lavoro con funzioni di raccordo tra i diversi stakeholder pubblici e privati (enti locali, non profit, imprese) e governance territoriale delle politiche di conciliazione.
La Provincia, anche in relazione alle funzioni e competenze attribuite dalla Legge Delrio (L.56/2016), esercita un ruolo cruciale nel coinvolgimento di tutti gli attori.

Sperimentazione di un modello territoriale 

Attraverso un approccio partecipato, il progetto intende sperimentare un modello integrato che connetta il welfare territoriale con quello aziendale in due aree differenti della Tuscia. In ogni territorio, la progettazione partecipata e la sperimentazione di servizi innovativi (realizzati da soggetti selezionati attraverso un bando pubblico) riguardano principalmente la flessibilità dei tempi e degli spazi; i servizi di conciliazione condivisi tra enti locali ed imprese.

Promozione del cambiamento culturale

Il progetto prevede azioni comunicative volte a sostenere il cambiamento culturale del lavoro moderno nell’intero territorio della Tuscia.Il modello verrà diffuso a livello regionale, nazionale ed internazionale attraverso reti ed attività dei partner e degli stakeholder coinvolti. È prevista  la realizzazione di un sito web, una campagna informativa, un numero verde, vari eventi di sensibilizzazione nei Comuni, un premio per le aziende responsabili e un concorso per le scuole del territorio.

 

Valutazione dell’impatto

Il piano prevede una puntuale valutazione dell’impatto delle attività e del modello di conciliazione sperimentato al fine di fornire dati e indicazioni agli amministratori per la pianificazione e il monitoraggio delle politiche di conciliazione.

Cosa vuol dire Conciliare

 

Parlare di conciliazione dei tempi di vita privata e lavoro, riporta spesso all’idea del lavoro femminile. In realtà, questa necessità non è solo ad appannaggio delle donne; riguarda anche coloro che devono accudire un proprio familiare bisognoso di particolari cure (caregiver). La Conciliazione toccando la sfera privata, pubblica, politica e sociale, rappresenta un importante fattore di innovazione dei modelli socio-economici-culturali. L’ obiettivo è rendere compatibile la sfera lavorativa con la sfera personale. Le istituzioni hanno cercato negli anni di trovare risposte adeguate, non solo a livello normativo ma anche culturale. Lo sviluppo di politiche per la conciliazione dei tempi di vita e lavoro è infatti un percorso graduale nel tempo, soggetto ad un’evoluzione costante.

 

Il Progetto R.A.F.F.A.E.L promuove

 

La diffusione nel territorio viterbese una cultura dell’organizzazione del lavoro flessibile e della conciliazione vita-lavoro.

L’informazione e la formazione destinata agli imprenditori sulle opportunità offerte dall’organizzazione flessibile del lavoro e dalla conciliazione.

L’informazione e la formazione delle lavoratori/trici su diritti e opportunità dell’organizzazione flessibile del lavoro e della conciliazione.

La Co-Progettazione di nuovi servizi pubblico-privati e la sperimentazione di un nuovo modello di welfare.

La sperimentazione dei servizi nel territorio per definire un modello di sviluppo locale sostenibile.

Misure che articolano diversamente il tempo e il luogo di lavoro

 

FLESSIBILITÀ DI LUOGHI E ORARI DI LAVORO: Smart-working, co-working, turni flessibili, …

RIDUZIONI ORARIE REVERSIBILI: Part-time, job sharing …

PERIODI DI CONGEDO: Congedi di maternità e paternità, congedi parentali, congedi per caregiver

ORARI DEI SERVIZI: Prolungamento/riorganizzazione orari dei servizi, tempi delle città, ecc

 

 

I servizi sperimentali di R.A.F.F.A.E.L

 

Maggiordomo territoriale: Servizi “salva tempo” a disposizione dei cittadini: consegna della spesa, acquisto di farmaci, pagamento di bollette, prenotazioni di visite ed appuntamenti, consegna e ritiro di panni in lavanderia, ecc. L’utilizzo dei servizi “salva tempo” permette al cittadino/lavoratore di dedicare più tempo alla vita lavorativa e privata. La prenotazione avviene attraverso la Web App all’indirizzo raffael.iasi.cnr.it, da effettuare almeno un giorno prima oppure chiamando il numero fisso 0761/959744 o scrivendo a segreteria@coopgea.it

 

Spazio Coworking : Ambiente di lavoro condiviso, dove liberi professionisti o dipendenti di enti pubblici e aziende private avranno a disposizione una postazione di lavoro, un PC portatile e la connessione internet per lo svolgimento del proprio lavoro. Lo spazio è dotato di tre postazioni ed è messo a disposizione dalla Provincia presso la sede di Via Saffi, 49 a Viterbo. Lo Spazio Coworking è aperto dal lunedì al venerdì, dalle ore 9.00 alle ore 14.00. La prenotazione avviene attraverso la Web App all’indirizzo raffael.iasi.cnr.it, da effettuare almeno un giorno prima.

 

Spazio Baby: Ambiente educativo protetto dove chi usufruisce dello spazio di co-working può portare il proprio bambino. Lo spazio baby è adiacente al co-working, comprende un’area giochi e cambio e può accogliere un massimo di 5 bambini di età dai 4 mesi ai 5 anni. Spazio baby attivo dal lunedì al venerdì, dalle ore 9.00 alle ore 12.00. La prenotazione avviene attraverso la Web App all’indirizzo raffael.iasi.cnr.it, da effettuare almeno un giorno prima.

 

Raffael family line: Attività di accompagnamento o ripresa dei bambini a scuola e presso le attività ludiche o sportive e quando i genitori o i familiari sono impossibilitati a farlo per motivi di lavoro. Il servizio mette a disposizione due pulmini con autista e educatore, sanificati a ogni spostamento. Infoline tel. 3456562301 mail raffael@cooperativagliaquiloni.it La linea sarà a disposizione per tutte le informazioni con orario 9.00 – 18.00, dal lunedì al venerdì. È necessario iscriversi sul sito cooperativagliaquiloni.it e prendere visione del regolamento, inviando anche la modulistica richiesta.

 

Spazio Compiti Raffael: Il servizio prevede l’accoglienza di bambini e ragazzi in uno spazio adeguato, a norma di legge, che deve essere messo a disposizione dal soggetto aggiudicatario, per svolgere i compiti con il supporto di un operatore specializzato. Il servizio è destinato a bambini e ragazzi frequentanti la scuola primaria e la secondaria di primo grado. Infoline tel. 3456562301 mail raffael@cooperativagliaquiloni.it La linea sarà a disposizione per tutte le informazioni con orario 9.00 – 18.00, dal lunedì al venerdì. È necessario iscriversi sul sito cooperativagliaquiloni.it e prendere visione del regolamento, inviando anche la modulistica richiesta.

 

Servizi ponte: Attività sportive, creative, musicali e supporto didattico per i bambini in età scolare nei periodi di vacanze e chiusure della scuola (come ad esempio nel periodo natalizio) nei giorni feriali dalle 8.30 alle 16.30. Infoline tel. 3456562301 mail raffael@cooperativagliaquiloni.it La linea sarà a disposizione per tutte le informazioni con orario 9.00 – 18.00, dal lunedì al venerdì. È necessario iscriversi sul sito cooperativagliaquiloni.it e prendere visione del regolamento, inviando anche la modulistica richiesta.

 

Più tempo per gli anziani: Il servizio offre attività di supporto – anche a distanza durante il periodo di emergenza Covid 19 – per favorire la riattivazione della persona dal punto di vista sociale e relazionale. È rivolto a tutte le persone anziane residenti nei Distretti VT3 e VT4. La linea telefonica è attiva tutti i giorni dal lunedì al venerdì, dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 18.30 ed è gestita da operatori e psicologi della Cooperativa GEA. La prenotazione avviene attraverso la Web App all’indirizzo raffael.iasi.cnr.it, da effettuare almeno un giorno prima oppure chiamando il numero dedicato 0761/959744 o scrivendo a segreteria@coopgea.it.

 

Qui puoi scaricare il file PDF per maggiori informazioni sui nostri servizi sperimentali !NEWSLETTER RAFFAEL_maggio 2020